Arriva ZoneAlarm ForceField BETA 1.0.158

zone_alarm_forcefield.jpg

Molto interessante la segnalazione da parte del sito http://www.wintricks.it di ZoneAlarm ForceField.

Il software protegge la navigazione, grazie ad un motore di virtualizzazione che crea una specie “bolla di sicurezza”, evitando quindi pericoli per il PC. Funziona (momentaneamente) solo con Internet Explorer 6/7 o Firefox 2.0.

Visita sito ufficiale se per ulteriori informazioni e notizie .

Download diretto del Programma

Scaricare più velocemente con eMule !!

Il post si trova qua :

http://tech-zoom.com

commenta li 🙂

N.B:

Questo articolo è a solo scopo informativo, ulteriori conseguenze non hanno nulla a che vedere con il messaggio che questo post vuol mandare al lettore.

Come premessa va detto che Microsoft, con il rilascio della Service Pack 2 per Windows XP ha introdotto alcuni filtri sulle connessioni parziali che il sistema può avviare simultaneamente, riducendone piuttosto sensibilmente il numero. Ciò significa, nell’ ottica di eMule, che se stiamo scaricando un file presente su 1000 PC, noi non scaricheremo da tutti questi 1000 PC, ma solamente da 200, in seguito alla limitazione di cui abbiamo parlato. Se si riuscisse a eliminare questa limitazione…il download andrebbe ben ben più spedito! E far ciò è possibile! Vediamo come:

  1. scaricare QUESTO file;
  2. estraete il contenuto dell’ archivio ed avviate l’ eseguibile EvlD4226Patch.exe;
  3. si aprirà una schermata DOS, nella quale ci verà detto che il limite massimo di download simultanei è attualmente impostato a 10, domandandoci se vogliamo aumentarlo a 50. A noi non basta, lo vogliamo a 100;
  4. premiamo allora il tasto “C“, digitiamo 100 e premiamo INVIO;
  5. confermiamo l’ operazione digitando il tasto “Y“;
  6. si aprirà la schermata di Protezione Windows, per avvertirci che una DLL di sistema è stata modificata, chiedendoci di inserire il CD di Windows per ripristinare quella originale; non dobbiamo farlo, e quindi clickiamo su Annulla e poi su ;
  7. veniamo riportati alla precedente schermata DOS, che potremo chiudere premento un qualsiasi tasto della tastiera.
  8. riavviamo il PC;
  9. avviamo eMule, andiamo in Opzioni —> Avanzate e nella lista che ci viene proposta cerchiamo la voce “N massimo connessioni parziali aperte“, selezioniamone il box associato e digitiamo 100;
  10. diamo l’ Ok e riavviamo eMule

Da questo momento in poi eMule andrà 90 volte più rapido di quanto non sia mai andato.

Fonte —> http://www.delfinsblog.it/

 

Il post si trova qua :

http://tech-zoom.com

commenta li 🙂

 

Windows Xp durerà fino a Giugno 2008

windows-xp-350×350.jpg

 

In un comunicato ufficiale di Microsoft si legge che il ciclo vitale di Windows XP  è stato allungato, e terminerà a giugno 2008 anzichè a gennaio.

 

Ciò vuol dire che fino al prossimo giugno sarà ancora possibile trovare nei negozi il cofanetto di Windows XP ed acquistare PC e notebook con pre-installato Windows XP.

La decisione sembra proprio dettata dal fatto che l’ utenza non senta strettamente necessario l’ aggiornamento al più nuovo Vista, e come hanno già fatto i principali produttori di notebook, anche Microsoft si è dovuta adeguare. Per approfondire su questo argomento vi rimando QUI.

Fonte: www.delfinsblog.it

Occasione da non perdere..! Google assume in Europa

Google starebbe programmando di espandere di un terzo il proprio staff, con la maggior parte delle nuove assunzioni che dovrebbero avvenire in Europa. A riferirlo alcune indiscrezioni rilanciate da quotidiani europei.

Il motore di ricerca, stando a queste voci, assumerà diverse migliaia (!!) di ingegneri nel Vecchio Continente, in modo da creare un team di ricerca e sviluppo grande come quello degli Stati Uniti.

L’espansione avverrà da qui a tre anni.

Occhio agli annunci di lavoro, dunque. Potrebbe eessere un’ottima opportunità. 😀

Via | Reuters

Rubati e resi pubblici circa 1200 account eBay

90279-ebay-logo.jpg

eBay muove da sempre un giro di affari davvero impressionante e fin dagli inizi del suo ormai noto successo è stato bersaglio di attacchi criminali di vario tipo ,cavandosela devo dire abbastanza bene.

Nell’ultimo caso però  che risale a due giorni fa, sono state rubate e rese pubbliche le informazioni personali di circa 1.200 utenti. Queste informazioni, che comprendono numeri di telefono e dettagli della carta di credito, sono state pubblicate dagli autori del fatto sul Trust & Safety forum di eBay; chiaramente in segno di sfida.

eBay ha rilasciato sul suo blog diverse dichiarazioni sull’accaduto; l’ultima rilasciata rassicura tutti gli utenti precisando che, sebbene le informazioni personali pubblicate fossero effettivamente vere, i dati relativi alle carte di credito non hanno trovato riscontro nel database eBay e PayPal.

Un fatto sicuramente non positivo,ma meno grave di quello che si era creduto all’inizio, in quanto i dati pubblicati dai malfattori relativi alle carte di credito erano fasulli.Consigliamo però ad eBay di tenere gli occhi ben aperti perchè ci saranno sicuramente altri attacchi in futuro.

Arriva Vixta: Grafica simile a Windows Vista

start-350×350_final.jpg

A prima “vista” sembra proprio il nuovo sistema operativo di Microsoft.. poi ci sia accorge di avere una distribuzione Linux.

E’ Vixta che deriva da Fedora con una grafica molto simile a Windows Vista,

A. Paulo Santos e’ lo sviluppatore di questo progetto nato da poco e che promette bene.

Per accedere ad alcuni screenshot e al download clicca qui 

Fonte | BluMouse

Windows Vista Service Pack 1 Beta

 

Microsoft ha comunicato che ieri è stato rilasciato in versione beta il Service Pack 1 per Windows Vista. A provarlo sono i 12.000 beta tester che sono stati “incaricati” di scovare eventuali bug: Questo nuovo aggiornamento promette di rendere, non solo più compatibile, ma anche più sicuro e stabile l’ultimo sistema operativo nato in casa Microsoft.

Migliori prestazioni e nuove funzionalità sono alla base del Service Pack 1, che verrà rilasciato a tutti gli utenti nel 2008. Tra le novità la possibilità di andare a crittografare partizioni multiple dell’hard disk utilizzando BitLocker.

Fonte: www.uploadsblog.com