!!! TRASFERITI !!!

trasloco.gif

www.tech-zoom.com

Sì, avete capito bene…ci trasferiamo al sito sopra indicato.

Il design sarà sicuramente modificato e rinnovato in meglio, continueremo come sempre ad aggiornarvi su qualsiasi argomento interessante di cui verremo a conoscenza, lavoreremo sodo e speriamo vivamente che continuerete a seguirci come avete fatto fino ad ora…vi aspettiamo!!!! Grazie a tutti i nostri lettori!

www.tech-zoom.com

 

Hacking: Smurf Attack

Lo smurf attack sfrutta le debolezze del protocollo ICMP e punta al Denial of Service (DoS) di un host. L’attacco consiste di due fasi : fare lo spoofing dell’indirizzo IP che si vuole attaccare e poi mandare un ping in broadcast. A questo punto tutti gli host delle rete broadcast invieranno una risposta all’indirizzo spoofed provocando il DoS. (Wikipedia)

In assoluto questo programma è il meglio! in pochi minuti disconnette un modem ADSL 4/6 MB.

Cosa sono i dialer, come difendersi ed eliminarli

Il dialer è programma per computer di pochi kilobyte che crea una connessione ad Internet, a un’altra rete di calcolatori o semplicemente a un altro computer tramite la comune linea telefonica o un collegamento ISDN, andando a comporre però un numero con tariffe elevate, come 2-3 euro al minuto.In inglese to dial significa comporre, ma per quanto le diverse accezioni del termine esistano anche nella lingua originale, comunemente si intendono programmi associati a elevate tariffazioni, spesso nascondendo frodi e truffe. Nel senso più tecnico del termine, esistono comunque dialer legittimi.Per risolvere questo problema troviamo molti programmi free come il famoso StopDialer (download) o (anche questo free) Digisoft AntiDialer (download)

Disconnetti !

by *am-y
Ma vi voglio proporre due soluzioni alternative per difendersi dai dialer, senza l’uso di applicazioni esterne. Per prima cosa è sempre bene chiedere al vostro gestore telefonico la disattivazione dei numeri a tariffazione speciale e di installare il Service Pack 2 di XP.
Come riconoscere un Dialer? Esistono varie accortezze, se per esempio navighiamo in un sito web di loghi/suonerie o diciamo “osè”, e ci si presenta la finestra del download per scaricare un file exe non dovremo assolutamente scaricare nulla. Lo stesso vale se appare un avviso di protezione, in cui ci viene chiesto di installare un certificato, se non sapete di cosa si tratti ovviamente non installate nulla.
Come vi dicevo esistono due metodi per proteggersi dai Dialer:
il primo consiste nel disattivare gli ActiveX (Che comunque potrebbero venir richiesti anche per siti affidabili, sta a voi valutare se il sito in cui navigate è sicuro o meno) vediamo come fare: Semplicemente dovremo disattivare questi ActiveX o al massimo impostare le opzioni in modo tale che il browser chieda cosa fare (se abilitarli o meno).
Il secondo metodo segnalatoci dall’utente shevchenzo consiste nel bloccare ogni creazione di una nuova connessione di accesso remoto. Dovremo abilitare l’opzione visualizza cartelle e file nascosti, dopo di che dovremo andare in
C:\Documents and Settings\AllUsers\Datiapplicazioni\Microsoft\Network\Connections\Pbk\rasphone.pbk
cliccare con il tasto destro su questo file e nelle proprietà impostarlo come di sola lettura.
Esistono altri svariati metodi ma questi sono i più semplici, ma se in bolletta trovate fatturazioni anomale, dovrete telefonare al servizio clienti del vostro operatore telefonico, e chiedere di “congelare” la bolletta, pagando solamente la parte non contestata e bisogna poi presentare denuncia contro ignoti alla Polizia Postale oppure ai Carabinieri. Questo è quanto, spero di esservi stato d’aiuto e sopratutto attenzione a cosa scaricate ed ai siti in cui navigate.

Msn Hack (Parte I) (Download)

GUARDA A

HTTP://TECH-ZOOM.COM/

Prima parte dedicata ai tools e altri programmi per hackerare Msn 😉

  • d3lOo’s MSN Block Checker è un programma che permette di scoprire lo stato (online o offline) di un qualsiasi contatto msn. Il suo funzionamento è molto semplice, e non richiede da parte tua di specificare alcun user o password, ma solo il contatto da controllare e il sesso della persona che lo usa.

d3lOo’s MSN Block Checker

    • A-patch è un programmino sviluppato da un gruppo indipendente da Microsoft che permette di sbloccare alcune funzioni del nostro Msn Messenger. Le funzionalità sono molteplici e durante la fase di installazione è possibile scegliere cosa rendere operativo e cosa no… la personalizzazione del nostro Windows Live/MSN Messenger è assicurata con le 71 funzionalità sbloccabili (il programma non è in fase definitiva e sono in progetto nuove funzionalità). http://www.fedemarkez.com/

    • AIMPR (Advanced Instant Messengers Password Recovery) : Trova tutte le password di MSN in locale.

    Proseguiremo poi con una seconda sezione 😉

    GUARDA A

    HTTP://TECH-ZOOM.COM/

    Informatica e Hacking: ITALIANI CAMPIONI DEL MONDO

    Roma – In Informatica e hacking l’Italia è in prima fila nello sfornare cervelli e talenti. E così un gruppo di studenti dell’Università degli Studi di Milano (UNIMI) ha vinto la gara informatica International Capture the Flag (ICTF), pensata per testare la capacità degli studenti nella difesa e nell’attacco dei sistemi di rete, organizzata dall’Università di Santa Barbara in California.
    I vincitori della competizione sono i Chocolate Makers, ovvero Roberto Paleari, Davide Marrone, Stefano Calabrese, Aristide Fattori, Giampaolo Fresi Roglia, Luca Giancane, Emanuele Passerini e Alessandro Reina che sotto la supervisione dei professori Danilo Bruschi e Mattia Monga hanno affrontato 34 squadre provenienti da università degli Stati Uniti, Germania, Russia, India, Austria e Argentina.

    In Capture the Flag ogni gruppo deve difendere e isolare dei servizi di rete e nello stesso tempo attaccare i sistemi degli altri team, scoprendo e correggendo le violabilità inserite appositamente nei software delle squadre. L’obiettivo è quello di scongiurare gli attacchi esterni, sfruttando le debolezze individuate per infiltrarsi nella rete degli avversari. I team che partecipano alla gara devono avere competenze specifiche a tutto tondo nella sicurezza e nella programmazione.

    Gli italiani hanno vinto a mani basse, conquistando 89500 punti contro i 62200 dei tedeschi Squareroots, secondi in classifica. Buon piazzamento anche per il Politecnico di Milano al settimo posto con la squadra The Tower of Hanoi, vincitrice delle passate edizioni del 2004 e 2005.

    La gara, viene organizzata ogni anno nel mese di dicembre dall’Università californiana di Santa Barbara e rappresenta uno tra gli appuntamenti più importanti del genere insieme alla competizione di Las Vegas, che avviene contestualmente al DEF CON, il più importante convegno di hacking del mondo.

    Fonte

    Bot riesce ad ingannare l’uomo flirtando !

    INTELLIGENZA ARTIFICIALE:“Un nuovo software risulterebbe abbastanza avanzato da ingannare l’uomo, facendogli credere di stare parlando con un altro essere umano. Il software non è riuscito ad ingannare il test di Turing, ma certamente dimostra come l’intelligenza artificiale stia progredendo”

    cybersex.jpgUn nuovo software, programmato per intrattenere delle conversazioni flirtando, è abbastanza avanzato da trarre in inganno l’interlocutore, facendogli credere di stare parlando con un altro essere umano. – questo è il nome del software – è stato programmato allo scopo di condurre conversazioni con persone reali al fine di indurle a rivelare informazioni personali o per convincerle a visitare particolari siti che comprometteranno la sicurezza dei loro computer.

    Secondo Sergei Shevchenko, Senior Malware Analyst di PC Tools, si tratta di un software che può essere utilizzato dagli hacker per effettuare frodi di identità. “CyberLover ha dimostrato un livello di social engineering senza precedenti. Fa utilizzo di dialoghi altamente intelligenti e personalizzati, indirizzati ad attirare gli utenti dei social network”, ha commentato il ricercatore.

    Nel 1950 Alan Turing, uno dei pionieri della storia dell’informatica, propose un test, una sorta di gioco per determinare se una macchina sia realmente in grado di pensare. Il gioco, noto come Test di Turing, ha tre partecipanti: un uomo A, una donna B, e una terza persona C. Quest’ultimo è tenuto separato dagli altri due e tramite una serie di domande deve stabilire qual è l’uomo e quale la donna. Dal canto loro anche A e B hanno dei compiti: A deve ingannare C e portarlo a fare un’identificazione errata, mentre B deve aiutarlo. Affinché C non possa disporre di alcun indizio (come l’analisi della calligrafia o della voce), le risposte alle domande di C devono essere dattiloscritte o similarmente trasmesse. Il test di Turing si basa sul presupposto che una macchina si sostituisca ad A. In tal caso, se C non si accorgesse di nulla, la macchina dovrebbe essere considerata intelligente, dal momento che, in questa situazione, sarebbe indistinguibile da un essere umano.

    Secondo Turing, la programmazione sarebbe progredita al massimo fino ad un livello in cui un interlocutore medio non avrebbe avuto più del 70% delle possibilità di identificare correttamente la macchina dopo 5 minuti di conversazione. Sebbene CyberLover sia solamente un esempio piuttosto marginale degli enormi progressi fatti nell’ambito dell’intelligenza artificiale, ad oggi nessun computer è riuscito a passare il test di Turing: il premio Loebner Prize della somma di $100.000 offerto nel 1990 per chi fosse in grado di realizzare una macchina “pensante” è rimasto senza un vincitore.

    Fonte

    Come ottenere la password di Administrator in Windows

    Questa piccola guida permette di accedere a Windows nell’account di “Administrator” anche se non sappiamo la password.

    Per prima cosa bisogna accedere a Win con account che non sia Administrator, poi apriamo il prompt da Star, Esegui, cmd. Aperto il prompt, scriviamo net user e vedremo la lista degli accounts; poi net user nome_dell’account_administrator * e vi dirà se volete cambiare password.

    Dopo averla cambiata entriamo con l’account Administrator con la password appena cambiata. 😀

    P.S: Utile per i computer della scuola ;)

    Fonte | lucamarchi.wordpress.com